- LABORATORIO ODONTOTECNICO -


homechi siamoprodottinewscontattiregistrati

Storia delle protesi dentarie

Il corso dell'evoluzione umana e delle civiltà ha permesso attraverso il ritrovamento di alcuni reperti di dimostrare l'esistenza delle protesi dentarie .

A partire dagli egiziani, dai romani, ma soprattutto dagli Etruschi abili maestri nella lavorazione del metallo possiamo trovare  tracce dei primi lavori di protesi dentarie.

Questo reperto (foto n. 1) ci mostra come presso gli Inca, la modifica dei denti anteriori mediante suddivisione della forma, con  l'applicazione di pietre preziose, per ragioni di estetica e di culto godeva di gran prestigio.

La civiltà egiziana diede un contributo generico alla dentistica, infatti, scarse sono le notizie pervenuteci attraverso documenti e reperti archeologici. Il primo a parlare di "Scienza dei denti", fu lo storico Erotodo che descrisse l'arte medica in Egitto:" L'arte della medicina è distribuita tra noi: ogni medico è medico di una e non più malattie, pertanto l'intero paese è pieno di medici,  alcuni si professano medici degli occhi, altri della testa, altri dei denti, altri delle affezioni dello stomaco e altri di più  oscure patologie".

La prima testimonianza di un'operazione chirurgica fu ritrovata in Egitto: una mandibola con due perforazioni sottostanti la radice del primo molare, che segnò l'introduzione del drenaggio di un dente ascesso. Sempre in Egitto è da ricondurre la pratica dello "splinting" dei denti ne è prova un esemplare di Cizeh, dove i molari sono fissati con una lega d'oro massiccio.     continua...

             


Tutti i logo e i marchi utilizzati in questo sito appertengono ai legittimi proprietari.
E'ASSOLUTAMENTE VIETATO riprodurre anche solo parzialmente qualsiasi contenuto del sito.

Annunci e inserzioni

powered by

MisterImprese.it